Pil: Coldiretti, solo agricoltura cresce in controtendenza

L’agricoltura e’ l’unico settore in controtendenza nel 2012 che fa segnare un aumento del Pil (0,9 per cento) sul piano tendenziale per il secondo trimestre consecutivo, mentre calano l’industria (-6,0%), le costruzioni (-6,5%) e i servizi (-1,1%). E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare i conti economici trimestrali dell’Istat e nel sottolineare che non ha significato considerare il dato congiunturale poiche’ l’agricoltura, come e’ noto, segue un andamento stagionale. Nonostante le difficolta’ l’agricoltura – sottolinea la Coldiretti – si conferma come settore anticiclico come dimostra anche l’aumento delle assunzione che crescono del 10,6 per cento nel secondo trimestre in netta controtendenza con l’andamento generale. Peraltro le aperture di nuove aziende agricole. continua la Coldiretti – hanno superato leggermente le chiusure con la presenza nel secondo trimestre di ben 824.516 aziende agricole registrate negli elenchi delle camere di commercio. Una ripresa che – precisa la Coldiretti – avviene dopo due anni di continue riduzioni.
L’Italia – conclude la Coldiretti – puo’ tornare a crescere solo se investe nelle proprie risorse che sono i territori, l’identita’, il turismo, la cultura e il cibo che sono una leva competitiva formidabile per trainare il Made in Italy nel mondo. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.