Più legumi per un’agricoltura sostenibile in Europa

ceciIntrodurre più legumi nelle produzioni agricole europee potrebbe essere una carta decisiva a favore della sostenibilità, non solo per l’agricoltura ma anche per le abitudini alimentari della popolazione del Vecchio Continente. Lo afferma uno studio internazionale pubblicato sulla rivista Frontiers in Plant Sciences condotto nell’ambito del progetto Ue “Legume Futures”. Per gli studiosi l’agricoltura europea è altamente specializzata su un numero molto esiguo di colture, a scapito dell’ambiente: a dominare sono i cereali, mentre l’Europa importa circa il 70% delle sue scorte di mangimi proteici per supportare l’industria della carne. I legumi, spiega l’autore principale dello studio Moritz Reckling del Leibniz Centre for Agriculture Research (ZALF) tedesco, “non solo sono ricchi di proteine” ma sono anche capaci di fissare nel terreno l’azoto presente in atmosfera contribuendo da un lato a ridurre la necessità di fertilizzanti e dall’altro a ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera. Attualmente meno del 2% dei terreni coltivabili europei è utilizzato per i legumi. Il team di ricercatori ha sviluppato un modello per determinare gli effetti dell’integrazione dei legumi nelle colture e l’ha applicato a cinque casi studio in Europa con diverse condizioni climatiche e sistemi di coltivazione. I benefici ambientali sono stati confermati: complessivamente le emissioni di ossido di azoto si sono ridotte del 20-30%, mentre l’utilizzo di fertilizzanti è sceso del 25% in almeno il 40% dei casi. E i benefici, sottolineano gli scienziati, sono stati anche economici: i modelli elaborati hanno mostrato margini lordi in aumento per tutti i sistemi agricoli e per due su cinque dei sistemi coltivabili. Proprio con l’obiettivo di valorizzarne i benefici nutritivi, ambientali e agricoli la Fao ha dichiarato il 2016 l’Anno internazionale dei Legumi. (ANSA)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.