Pizze acrobatiche e impasti senza glutine

Una gara lunga un giorno, tra pizze tradizionali e impasti alternativi pensati per chi soffre di intolleranze alimentari o desidera un’alimentazione più sana. E in chiusura, lo spettacolo dei “Pizza Jockey”, acrobati capaci di maneggiare il disco di pasta come se fosse un frisbee. L’undicesimo Campionato mondiale della Nazionale italiana pizzaioli (NIP) ha infiammato SAPORE TASTING EXPERIENCE, l’evento di Rimini Fiera dedicato all’alimentazione fuori casa in tutte le sue declinazioni. All’appuntamento NIP hanno partecipato, nelle varie categorie, più di 200 pizzaioli provenienti da tutta Italia e anche dall’estero (Francia, Belgio, Spagna, Germania, Romania, Brasile, Marocco).
“Quest’anno la manifestazione ha registrato un vero e proprio boom – sorride Dovilio Nardi, presidente della NIP, società forlivese che si occupa di ricerca, sviluppo e formazione sulla pizza, e in particolare sulle farine alternative – Abbiamo avuto il doppio degli iscritti che ci aspettavamo. Un grande risultato che premia il nostro impegno per l’innovazione nell’alimentazione, e la nostra attenzione ai prodotti naturali, come la farina di Kamut e quella di soia”. A Sapore, la Nazionale italiana pizzaioli ha portato una sua novità: la “Orzo pizza”. “Una mia personale creazione – spiega Nardi – che dall’anno prossimo entrerà a far parte delle competizioni”. In finale di giornata, lo stesso Nardi non si è sottratto a un divertente fuori programma, “vestendo” una modella con un vero e proprio abito da sera realizzato con l’impasto della pizza.
Per la gara di pizza acrobatica, un pubblico entusiasta ha seguito le evoluzioni di ognuno dei dieci concorrenti, accompagnate da brani di musica pop. A imporsi è stato Peppe Taliano (NELLA FOTO ALLEGATA, NDR), che per un solo punto ha battuto lo “straniero” Alex Monterosso, francese di Grenoble dalle solide radici siciliane.Nelle altre gare, a farla da padrone è stato il palermitano Rosario Mulè, che con i sapori decisi che caratterizzano la sua isola ha trionfato sia nella categoria “KamutPizza”, sia in quella “Pizza classica tonda”. Nella “Pizza in teglia” si è imposto un altro siciliano, Alvaro Paganelli, mentre a trionfare con una “Pizza senza glutine” sana quanto saporita è stata l’aquilana Giovanna Aloisi (che si è aggiudicata anche un terzo posto nella KamutPizza) a pari merito con Guerrino Liuto. Vincitori nella “Pizza in pala” i fratelli forlivesi Matteo e Marco Nardi.Partner della NIP per i Campionati sono le aziende Schar, RistoContract, Turci Alimentari e Caseificio Sabelli.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.