Politi (Cia), “Il governo mantenga gli impegni, all’agricoltura è riservato uno spazio marginale”

Politi
Molti settori, soprattutto il manifatturiero, hanno ricevuto sostegno dai provvedimenti anticrisi. Cosa che per l’agricolura non sta avvenendo: e’ quanto ha denunciato il presidente della Cia, Giuseppe Politi, aprendo stamane a Lecce i lavori della terza conferenza economica sul tema ‘Agricoltura: le nuove sfide. Federalismo, Europa e mercato’. “Preoccupa – ha affermato Politi – il fatto che vengono prelevati dalle tasche degli agricoltori oltre 550 milioni di euro l’anno. Un taglio netto a risorse che nell’attuale momento di crisi profonda rischiano di provocare pesanti contraccolpi”. ”E’ particolarmente grave – ha poi aggiunto – l’annullamento dell’intervento dello Stato sulle assicurazioni agevolate che non e’ una spesa assistenziale, ma uno strumento considerato da tutti i Paesi sviluppati indispensabile per una efficace gestione della crisi di mercato e la difesa dei danni atmosferici. I 250 milioni che dovevano finanziare il fondo di solidarieta’ per le calamita’ naturali saranno un costo aggiuntivo per gli agricoltori”. ”Molti settori, il manifatturiero soprattutto – ha osservato infine – hanno avuto sostegno dai provvedimenti anticrisi. Per l’agricoltura, invece, nulla. Diciamo al Governo di mantenere gli impegni, rispettare la parola data. Attendiamo una risposta precisa e immediata. Il tempo degli annunci e’ finito”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.