Politi (Cia): nel 2011 la politica lavori per dare più reddito al settore


”Il 2010 si e’ chiuso con un dato contrastante: abbiamo una ripresa importante delle esportazioni, +20%, ma un dato negativo sul reddito, -3,5%”. Lo afferma all’Ansa il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi nel sottolineare che ”questo significa che riusciamo a vendere all’estero ma agli agricoltori rimane poco o nulla”. Il 2011, secondo Politi, ”deve dunque essere l’anno in cui si incide all’interno della filiera e si rivedono le relazioni tra i diversi soggetti, per assicurare piu’ reddito agli agricoltori”. ”Ci deve quindi essere un impegno forte di governo e parlamento – prosegue Politi – nel rivedere la legislazione che riguarda la regolamentazione del mercato, al momento definita dalla inefficace legge 102 del 2005, per costituire le organizzazioni di prodotto tra agricoltori e dare indicazioni alla Gdo e industria trasformazione a utilizzare prodotto ceduto tramite accordi interprofessionali”. ”Ma occorre anche intervenire – conclude Politi – per la riduzione dei costi produttivi e difendere il made in Italy, con un’ etichetta d’origine obbligatoria su tutti i prodotti, una specie di passaporto su tutte le merci a tutela degli agricoltori e dei consumatori, battaglia ancora aperta e che si deve vincere a livello europeo, a livello nazionale non basta. Speriamo che il 2011 sia l’anno di questo traguardo”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.