Pomodoro: al via al Centro Sud la campagna di trasformazione

pomodoro lavorazioneAl via la campagna di trasformazione del pomodoro da industria 2016.
ANICAV, l’associazione nazionale dell’industria conserviera, insieme delle Organizzazioni Sindacali campane di categoria Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, dichiarano ufficialmente aperta nel bacino del Centro-Sud la campagna di trasformazione del pomodoro da industria alla presenza delle istituzioni regionali con una visita a due stabilimenti produttivi, La Doria spa, nello storico stabilimento di Angri, e La Torrente srl, nello stabilimento di Sant’ Antonio Abate. I due stabilimenti, uno in provincia di Salerno e uno in provincia di Napoli, sono stati simbolicamente scelti in rappresentanza di tutte le imprese presenti sul territorio campano.

La Campania costituisce il maggiore bacino di produzione di pomodoro trasformato, sia per numero di aziende di trasformazione – su 120 aziende operanti in Italia, 70 sono aziende campane concentrate prevalentemente nelle province di Napoli e Salerno, dove sono presenti i principali gruppi del comparto agroindustriale non solo a livello nazionale ma anche comunitario – che per fatturato – circa 1,5 miliardi di euro su un fatturato nazionale di 3,1 miliardi – ed è da sempre leader nei derivati del pomodoro, primo fra tutti il pomodoro pelato, che rappresenta una produzione di pregio delle aziende.

Importante è l’impatto sull’occupazione regionale. Il comparto impiega, infatti, circa 3.000 lavoratori fissi ed è caratterizzato da un’elevata capacità di mobilitare, in un arco temporale molto limitato, forza lavoro stagionale: sono, infatti, circa 12.000 ogni anno, nel periodo di campagna, che dura in media non più di 60 giorni, gli stagionali avviati al lavoro nelle aziende di trasformazione del pomodoro, cui va aggiunta la manodopera, difficilmente quantificabile, impegnata nell’indotto (officine meccaniche, imballaggi, distribuzione e logistica, case sementiere, vivai). Un indotto che genera ricchezza e occupazione per il territorio, arrivando a raddoppiare il volume di affari del settore principale. 

Circa il 60% delle produzioni è destinato al mercato estero sia verso l’Europa (Germania, Francia, Regno Unito) che verso gli altri Paesi (USA, Giappone, Australia), con un valore dell’export pari a 1,6 miliardi di euro, di cui 1 miliardo generato dalle sole aziende campane. Le esportazioni raggiungono il 70% nel Distretto delle Conserve di Nocera (tra le province di Salerno e Napoli).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.