Pomodoro: Cia; positivo accordo industriali, ma prezzo basso


L’accordo tra produttori e industriali sul pomodoro ”rappresenta un passo in avanti, ma il prezzo fissato non e’ certo remunerativo”. Questa la posizione della Confederazione italiana agricoltori (Cia) sul rinnovo del contratto tra produttori e associazione degli industriali per la campagna di commercializzazione 2011 del pomodoro da industria nel Nord Italia. Per la Cia il prezzo stabilito, tra 70 e 88 euro a tonnellata, non sarebbe sufficiente a coprire i costi produttivi. A questo si deve aggiungere, puntualizza l’associazione agricola, che nella trattativa ”hanno inciso anche i ritardi di efficienza di una parte dell’industria di trasformazione che ha condizionato l’intero negoziato” e l’assenza, per il prossimo anno, del premio accoppiato previsto dalla Politica agricola comunitaria. Positivo invece il commento sull’introduzione, nel contratto, di un premio per la qualita’ (il prodotto consegnato con una percentuale di difetti inferiore al 3% potra’ avere un incremento di prezzo fino a un massimo del 3% del prezzo base) e di un maggiore rimorso a favore degli agricoltori che consegnano direttamente i pomodori. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.