Pomodoro da industria: Confagri, con prezzi bassi il comparto è a rischio

Pomodoro industria
I pomodori da industria sono ormai per più della metà trapiantati o pronti ad esserlo, ma non ci sono le condizioni per una campagna di commercializzazione con prezzi e regole adeguate.” Se ne è discusso oggi in Confagricoltura tra gli operatori del settore aderenti alla Federazione Nazionale di Prodotto del comparto. Per il presidente della Federazione Marco Nicastro “nonostante l’impegno degli agricoltori a ridimensionare gli investimenti per aderire alle richieste dell’industria, ci ritroviamo oggi con un vero e proprio stallo nella contrattazione. Nelle prime riunioni che si sono svolte al Nord – mentre nel Mezzogiorno la trattativa praticamente ancora non si è avviata – si paventano prezzi molto bassi, per non dire sottocosto, con il rischio di pratiche sleali nella contrattazione”. “Non possiamo assolutamente scendere sotto il livello pagato lo scorso anno – ammonisce Nicastro – se non vogliamo mettere a rischio una filiera essenziale per la nostra agricoltura”. Nella riunione sono stati affrontati anche i temi della certificazione etica commerciale e della sostenibilità sociale del prodotto che devono costituire materia della contrattazione. A patto però che il maggiore impegno richiesto agli imprenditori agricoli sia adeguatamente riconosciuto, oltre il prezzo standard, nelle quotazioni dei pomodori da trasformare. “La soluzione – ha concluso il presidente della FNP di Confagricoltura – è quella di lavorare in filiera, programmando in anticipo le produzioni e garantendo certezza nella tempistica della trattativa; quindi certificando il prodotto, per vincere così la sfida della competitività ed esaltare il nostro made in Italy”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.