Pomodoro: Fedagri, al Sud le industrie impongono contratti vessatori

In molte aree del Sud Italia le industrie di pomodoro stanno proponendo ai produttori agricoli contratti di compravendita che “contengono norme vessatorie”. E’ quanto denuncia il Presidente di Fedagri-Confcooperative Foggia e vice Presidente nazionale, Giorgio Mercuri, sottolineando come “il prezzo di riferimento sia lontano dai prezzi standard e non allineato al mercato”. Nei contratti proposti, aggiunge, compaiono inoltre “pesantissime novità” relative alle modalità di pagamento e acconto, alla consegna del prodotto e ai tempi di pagamento. Sul primo fronte, spiega Mercuri, “si impone alle Op di restituire gli acconti ricevuti con una maggiorazione del 5% del tasso di interesse, equiparandoli di fatto a veri e propri prestiti”. In caso di mancata consegna del prodotto si applicherebbe, prosegue Mercuri, una penale pari al 30% di tutto il quantitativo contrattato, piuttosto che un importo forfettario calcolato sulla sola parte non consegnata. “L’industria – continua il presidente – si arroga in modo unilaterale anche il diritto di effettuare compensazioni fra crediti e debiti, in caso di inadempimento da parte delle Op”. E anche per i tempi di pagamento sarebbero previste condizioni “molto più restrittive rispetto alla precedente contrattazione, in ogni caso superiori ai 60 giorni previsti dalla nuova normativa del decreto liberalizzazioni”. Mercuri denuncia infine l’applicazione di criteri per la valutazione qualitativa del pomodoro che, a suo avviso, ridurrebbero sensibilmente il valore del prodotto. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.