Pomodoro: trattative deludenti per il prezzo 2011

Confagricoltura Emilia-Romagna che su mandato dei propri associati, segue con attenzione le trattative in corso tra Industria di trasformazione e Organizzazioni di Produttori e, senza voler entrare nella giostra delle cifre per la definizione del prezzo, richiama le parti a trovare un accordo capace di distribuire in modo equo il valore economico generato, lungo tutta la filiera. Per fare ciò, e mantenere la filiera del primo prodotto del Made in Italy nel mondo viva e competitiva, occorre ripartire dal riconoscimento del costo di produzione della materia prima e dalla modifica di alcuni strumenti, ormai superati, per la definizione dei parametri qualitativi. Solo così si potrà garantire, evidenzia Guglielmo Garagnani Presidente di Confagricoltura Emilia-Romagna, un accordo economico finalizzato a riconoscere anche alla parte agricola quella mancata redditività riscontrata nel passato a seguito delle inefficienze della filiera e dalla distorsioni del mercato. L’assenza di un accordo equilibrato, sottolinea Garagnani, avrà come ineludibile conseguenza un mercato incontrollato che orienterà le semine e la programmazione della produzione in maniera disordinata e spingerà gli agricoltori ad abbandonare la produzione di pomodoro per andare verso altre colture meno impegnative e/o più remunerative. Confagricoltura Emilia-Romagna, conclude il Presidente, in relazione anche alla sua rappresentatività nel settore, pari ad oltre un terzo della produzione di pomodoro trasformato in regione, invita le Organizzazioni di Produttori che siedono al tavolo della trattativa, a rappresentare gli interessi delle imprese agricole perseguendo gli obiettivi suddetti e l’Industria di trasformazione, a tener conto delle esigenze della parte agricola nell’ottica della programmazione delle produzioni e della giusta remunerazione del prodotto richiesto.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.