Premio “Bandiera Verde” a Don Ciotti. Cia, riconoscimento a chi lotta contro le mafie

Un premio per chi combatte la mafia, creando ricchezza per il paese. E’ la novità dell’ottava edizione di “Bandiera Verde Agricoltura”, riconoscimento creato dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori, il cui obiettivo è far emergere l’Italia rurale e agricola fatta di azioni e prodotti di eccellenza. E in questo ambito, nel corso della cerimonia questa mattina al Campidoglio, è stato insignito dal presidente della Cia Giuseppe Politi don Luigi Ciotti, fondatore di “Libera” (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), che con i suoi giovani produce qualità ed eccellenze agricole nei terreni confiscati alla criminalità organizzata. “Un riconoscimento al quale tenevamo molto”, ha detto il presidente della Cia che ha sottoscritto due anni fa con ”Libera” un protocollo di collaborazione per rivitalizzare l’agricoltura. Nel corso della cerimonia è stato regalato a Don Ciotti un trattore per agevolare il lavoro sui terreni confiscati alle mafie da parte della New Holland, grazie alla confederazione e all’Enama. Politi ha poi premiato venti “campioni” dell’agricoltura italiana, tra comuni, aziende agricole, enti, scuole, università, personaggi della cultura e del giornalismo, che costituiscono quella piccola grande Italia rurale, un tesoro nascosto che secondo la Cia vale oltre 10 miliardi di euro.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.