Presto nel Lazio un secondo centro per la lotta biologica al Cinipide del castagno

La Regione Lazio “avrà un secondo centro di moltiplicazione del Torymus sinensys, l’insetto che si é dimostrato utile antagonista alla diffusione del cinipide galligeno del castagno”. Lo ha annunciato Angela Birindelli, assessore alle Politiche agricole della Regione Lazio, nel precisare che entro l’autunno verrà definita la sede. “Con la realizzazione del secondo Centro di riproduzione del Torymus sinensis, – ha aggiunto l’assessore Birindelli – si rafforza la strategia di lotta all’insetto killer che la Regione Lazio ha già avviato con un investimento di 300mila euro e con l’obiettivo di tutelare il settore castanicolo dalla drastica riduzione della produzione registrata negli ultimi anni. Grazie ai nuovi fondi provenienti dal Mipaaf, infatti, saremo in grado di duplicare le attività già messe in piedi dal Centro di Caprarola e di effettuare entro la prossima primavera, i lanci dell’insetto antagonista in oltre 20 punti del territorio laziale”. Un “passo avanti considerevole”, continua l’assessore regionale, “che premia il ruolo determinante che ha avuto la nostra Regione nel porre all’attenzione del Tavolo castanicolo nazionale la necessità di far fronte alla questione del Cinipide del castagno. Un settore molto importante se si pensa che il Lazio conta ben 82 comuni castanicoli, una superficie coltivata di 6000 ettari totali, una produzione di 82mila quintali di castagne per un valore medio di 13,5 milioni di euro. Per questo il ministero delle Politiche agricole – ha concluso Birindelli – ha voluto destinare al Lazio anche ulteriori fondi per realizzare e condurre workshop formativi sull’infestazione e sulle misure di lotta e prevenzione destinati ai tecnici provenienti dalle regioni dell’Italia centrale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.