Produttori bevande, annullare norma sulla percentuale di frutta nelle bibite

Annullare la norma sull’aumento della percentuale di frutta nelle bibite: è quanto chiedono le imprese industriali che producono bevande analcoliche che parlano di un provvedimento che è “risultato della fretta e della non conoscenza degli aspetti industriali”. Per il Presidente di Assobibe, Aurelio Ceresoli, “la formulazione approvata mette a repentaglio la sopravvivenza del settore in Italia con imposizioni, uniche nel panorama europeo, che alterano il mercato e limitano la possibilità di offrire al consumatore soluzioni adeguate ai diversi gusti”. Tra gli effetti dei nuovi vincoli sulle percentuali minime di succo, ricorda, non si può escludere l’immissione in commercio di prodotti con più calorie, più conservanti (indispensabili se si aumenta la quantità di succo di frutta), ad un prezzo inevitabilmente superiore. Risultati che mal si conciliano, sia con gli auspici del ministero della salute, sia con il crollo del potere di acquisto delle famiglie”. Per il presidente di Mineracqua, Ettore Fortuna, “spariranno marchi e prodotti venduti ed apprezzati in tutto il mondo, Unione europea compresa, unitamente a linee di produzione, attività industriali e commerciali, investimenti con riflessi anche sugli altri anelli della filiera, a valle ed a monte e, conseguentemente, si ridurrà la vendita di arance italiane. E’ un provvedimento assurdo quanto inutile preso senza consultare preventivamente le imprese”. Inevitabili, precisa Fortuna, i riflessi occupazionali con la messa in libertà di almeno 3.000 addetti”. (ANSA).

Un Commento in “Produttori bevande, annullare norma sulla percentuale di frutta nelle bibite”

Trackbacks

  1. Coldiretti, stop alla lobby delle “aranciate senza arance” | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.