Progetto Cso, più consumi di frutta e verdura. 3/a edizione punta su salute consumatori

bambina che mangiaUn progetto che punta ad aumentare i consumi di frutta nelle famiglie italiane che spendono sempre meno per questo alimento fondamentale per la salute. E’ Ortofrutta d’Italia, iniziativa coordinata da Cso (Centro servizi ortofrutticoli) che, al suo terzo anno, ha deciso di cambiare strategia e raggiungere direttamente i consumatori nei punti vendita, attraverso – tra le altre iniziative – l’incontro con alcuni medici che spiegheranno ai consumatori l’utilità del consumo di frutta e verdura. ”Un dato allarmante che va evidenziato – ha detto Paolo Bruni, presidente del Cso – è che c’è stato in questi anni un drammatico calo dei consumi in Italia, con 500mila tonnellate in meno di frutta acquistata rispetto al 2000 e quasi 700mila tonnellate di verdura in meno. E’ da questi temi che nasce il nostro progetto e credo che la massima valenza della nostra iniziativa stia nel fatto che si sono unite le forze di numerose imprese italiane, per realizzare attività di comunicazione rivolte principalmente al consumatore”. E se lo scorso anno il programma si occupava solo di comunicazione, nel 2014 il Cso vuole andare direttamente ”nei punti vendita della Grande distribuzione organizzata (Gdo) per far incontrare i consumatori con i valori dell’ortofrutta italiana”, ha spiegato Bruni. Il progetto prevede inoltre un accordo con la Scuola di Chirurgia Vascolare dell’Università di Bologna, che metterà a disposizione alcuni medici, che non spiegheranno semplicemente che mangiare frutta e verdura fa bene, ma metteranno in evidenza, grazie alle loro conoscenze, le caratteristiche dei componenti nutrizionali dei singoli prodotti, partendo dalle principali proprietà. I reparti ortofrutta che aderiranno al progetto saranno quindi teatro, nelle giornate di promozione, di momenti in cui i clienti potranno informarsi direttamente da esperti a disposizione su cosa mangiare per stare bene e mantenersi in forma. In Italia, secondo Bruni, ci può essere un ”incrocio favorevole tra capacità produttiva, siamo tra i primi in Europa e nel mondo, e capacità di assorbimento dei consumi, che però purtroppo negli ultimi dieci anni sono calati”, per questo bisogna sottolineare ”l’importanza della frutta per la nostra salute, perché contiene vitamine, antiossidanti, fibre, tutto ciò che serve – ha concluso – per tenersi quotidianamente in forma, non a caso veniamo a ricevere suggerimenti da nutrizionisti e esperti del settore di fare più uso di frutta e verdura nella nostra alimentazione perché contiene queste qualità benefiche e terapeuticamente utili al nostro fabbisogno”. (ANSA)

Un Commento in “Progetto Cso, più consumi di frutta e verdura. 3/a edizione punta su salute consumatori”

Trackbacks

  1. CSO: ortofrutta Italia leader nella produzione, ma calano i consumi | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.