Progetto Parmacotto negli States: è polemica tra Coldiretti e Simest

Lo Stato italiano promuove le vendite all’estero della bresaola uruguaiana ma anche della finocchiella, del salame toscano e del culatello prodotti negli Usa e venduti a New York dalla salumeria Rosi del Gruppo Parmacotto che ha appena stipulato un accordo per un aumento di capitale di 11 milioni di euro da parte di Simest. A denunciarlo è stato il presidente della Coldiretti Sergio Marini al Forum Internazionale dell’alimentazione di Cernobbio: in sostanza, è l’appunto, l’alimento è solo per il nome italiano, in realtà viene prodotto all’estero. “Non è politicamente accettabile che lo Stato finanzi direttamente o indirettamente la produzione o la distribuzione di prodotti alimentari che fanno concorrenza sleale”, ha sottolineato il presidente della Coldiretti, Sergio Marini che ha chiesto le dimissioni del presidente e dell’intero cda della Simest ed ha annunciato “una manifestazione con la partEcipazione dei consumatori e degli industriali che credono nel vero made in Italy”.
La Simest ha sostenuto l’iniziativa Parmacotto perché si tratta di una “azienda di eccellenza” che ha presentato “un progetto ritenuto valido con tutti i requisiti di legge”. Così, in una nota, Simest risponde alle critiche arrivate dalla Coldiretti, mentre il presidente di Assica, l’associazione che riunisce gli industriali delle carni, commenta “Coldiretti si impegni a eliminare le carenze negli allevamenti che ci impediscono di esportare salami, coppe, pancette e culatelli”. Assica, che parla di polemiche “pretestuose e inutili” da parte di Coldiretti, afferma che si tratta di “un danno per i produttori italiani di oltre 120 milioni di euro”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.