Prorogato in Sardegna il prelievo dei ricci fino a maggio

Il Comitato tecnico consultivo regionale per la pesca ha deciso a maggioranza di prorogare fino al 2 maggio il prelievo dei ricci di mare. La decisione tiene conto soprattutto delle cattive condizioni meteo-marine che in questi mesi hanno ridotto notevolmente il prelievo. ”Non e’ spostando di un mese i termini che si risolvono i problemi – ha sottolineato l’assessore Andrea Prato – Il mare continua a impoverirsi e cio’ che prendiamo oggi non potremo piu’ pescarlo domani. Ecco perche’ – ha annunciato Prato – stiamo lavorando a una proposta di legge-quadro sulla pesca che verra’ discussa dal Comitato il prossimo 13 aprile con l’obiettivo di rilanciare il comparto con misure sistematiche e non piu’ ‘spot”’. Sulla rimozione dei divieti di pesca nell’area Sic (Sito di interesse comunitario) di Carloforte, l’assessore si e’ impegnato a scrivere agli enti competenti per capire come si possa agire per agevolare il lavoro dei pescatori. Quanto alla richiesta di tre milioni di euro per la ”rottamazione” delle licenze, Prato ha ricordato che su una dotazione totale di 15 milioni di euro del Fondo europeo della pesca 2007/2013, la cifra proposta difficilmente e’ accoglibile, sia perche’ andrebbe a favore di una parte minima di operatori (una quarantina circa su circa 3.000) sia perche’ si andrebbe incontro a sanzioni dell’Unione europea per aiuti di Stato. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.