Prosciutto di Parma contraffatto, condannata azienda di Rovigo


Si è chiuso con una condanna per contraffazione e frode in commercio il processo a carico di una società, con sede in provincia di Rovigo, che apponeva marchi falsi su prosciutti non genuini. Un anno di reclusione, 8mila euro di multa e un risarcimento di 60mila euro a favore del Consorzio di Parma, che in una nota si dice “soddisfatto” della sentenza. Il processo nasce da un’indagine del 2007 avviata dagli ispettori dell’Ufficio Affari Legali e Vigilanza del Consorzio a Bari, dove erano stati sequestrati i primi prosciutti con la ‘corona ducale’ – il noto marchio a fuoco che contraddistingue il Prosciutto di Parma originale – contraffatta. L’operazione aveva poi portato a una serie di ispezioni e di interrogatori, condotti dal Nas di Bari e da quello di Padova, che hanno rintracciato i responsabili della frode e sequestrato un migliaio di prosciutti contraffatti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.