Prosegue il tour di Cultura che nutre

Hanno impastato il ‘birondolo’ maceratese, spremuto le olive e fatto il formaggio. E poi tutti sul palco per ‘recitare’ l’arte del fare il pane, l’olio e la caseificazione dal latte, i tre alimenti su cui era focalizzata la Giornata nazionale della cultura che nutre. Accompagnati da 40 insegnanti e seguiti da 30 animatori culturali, piu’ di 200 bambini dalle quarte e quinte classi delle scuole primarie si sono ritrovati ad Ancona, a Piazza Pertini, per imparare la strada che deve fare un chicco di grano per diventare un panino o una goccia di latte per diventare mozzarella. Attraverso laboratori ludico-didattici e poi mettendo in scena vere e proprie rappresentazioni teatrali con costumi e trucchi creati al momento, i bambini hanno scoperto i processi di produzione degli alimenti. L’evento, promosso dai Servizi agricoltura e istruzione della Regione e realizzato da Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo, e’ itinerante e ha gia’ toccato Siracusa, Napoli, Bologna, Foligno, oggi è a Roma e ultima tappa si farà a Bari. L’obiettivo e’ divulgare una sana e corretta abitudine alimentare che diventa cultura con la conoscenza e la valorizzazione dei prodotti gastronomici delle tradizioni regionali. Tema di quest’anno era la filiera dei prodotti tipici e i bambini hanno studiato il percorso attraverso il quale gli alimenti raggiungono le tavole. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.