Quest’anno meno patate in Trentino


In Trentino la raccolta delle patate si e’ conclusa e la produzione risulta del 10% in meno rispetto al 2009. A renderlo noto sono i tecnici del Centro trasferimento tecnologico dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige, che parlano di ”una produzione nella norma, pur con un andamento altalenante a seconda delle zone e delle epoche di semina”. La resa per ettaro si attesta mediamente sui 280-300 q, con una produzione provinciale di circa 7.000 t. ”Se il 2009 e’ stato un anno eccezionale il 2010 ha registrato un calo di produzione, che non ha coinvolto per fortuna tutte le zone produttive del Trentino e tutte le varieta’ coltivate, tale situazione – viene spiegato da Gabriele Chiste’, responsabile del servizio di consulenza in orticoltura dell’Istituto di San Michele – e’ stata condizionata degli andamenti stagionali capricciosi, con il susseguirsi di periodi piovosi e freddi, con periodi di siccita’ e caldo eccessivo”. E’ in corso intanto l’attivita’ di commercializzazione e il prodotto si presenta con ottime caratteristiche, secondo quanto viene osservato dallo Iasma. La varieta’ da pasto piu’ coltivata e’ la cicero; rappresenta circa il 70% della produzione, con regolarita’ nella forma, buona produzione, ottima conservazione senza trattamenti antigermoglio. Altra varieta’ molto richiesta e’ la kennebec, dalla polpa di colore bianco. Peculiarita’ trentina e’ quella di una produzione prevalentemente in zone di montagna, gestita in aziende a conduzione famigliare e su piccole superfici, conservata con metodi tradizionali. Si sta diffondendo, tra l’altro, la produzione biologica. In val di Grestane vengono prodotte circa 600 t. In generale invece le zone tipiche sono Lomaso-Bleggio-Banale, Valle di Gresta, Altipiano della Vigolana, Valle di Cavedine, Alta valle di Non, Media e Bassa Valsugana, Piana di Storo. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.