Quote latte: baruffa Lega Pdl in Commissione. La maggioranza va sotto

Le quote latte fanno litigare Pdl e Lega e in Commissione agricoltura della Camera la maggioranza va sotto (18 voti a 17) su un parere che dava l’ok alla manovra correttiva chiedendo nel contempo la soppressione o la verifica da parte Ue della norma relativa alla proroga del pagamento delle multe delle quote latte. La baruffa, con la Lega uscita fuori al momento del voto e richiamata seccamente a ”fare il suo dovere” dall’esponente del Pdl Viviana Beccalossi al momento di esprimersi sul parere dell’opposizione (ugualmente non accolto, con 18 voti a 18), si svolge davanti agli occhi del ministro delle politiche agricole Giancarlo Galan che da giorni da’ battaglia alla norma voluta dalla Lega a favore degli allevatori e ha chiamato in causa anche il commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos. Tutto questo mentre la partita delle quote latte si scalda con manifestazioni in piazza e si e’ appena interrotta la trattativa sul prezzo del latte tra i rappresentanti dell’industria e gli allevatori. I leghisti all’uscita dalla Commissione hanno sottolineato di ”non voler accettare strumentalizzazioni” dal Pdl e ribadito che la norma sulle quote latte e’ necessaria in attesa che si faccia chiarezza sui numeri reali della produzione di latte in Italia, nella certezza, come osservato dal ‘cobas’ verde del latte Fabio Ranieri, che ”le multe che abbiamo pagato non andavano pagate”. Molto piu’ tranquillo era stato in precedenza alla Camera l’iter di un analogo parere presentato dalla maggioranza in Commissione Politiche comunitarie. In questo caso, sempre alla presenza del ministro Galan, la Commissione si era espressa a favore, con l’uscita dall’aula del Pd al momento del voto e l’assenza della Lega. Il Pd ha invece ‘tenuto’ le posizioni in Commissione agricoltura, in quanto, come spiegato da Nicodemo Oliverio, la manovra e’ ”iniqua” e non viene incontro alle esigenze dell’agricoltura. Palese la soddisfazione del Pd per l’esito del voto in Commissione: ”segna prima di tutto una sconfitta del governo che incassa il parere negativo alla manovra da parte di una Commissione parlamentare – osserva il vicesegretario del Pd Enrico Letta – In secondo luogo l’uscita dall’aula della Lega, che, pur di non votare le modifiche all’articolo 41 sulle quote latte ha preferito mettere in minoranza il centrodestra, rappresenta di fatto una sfiducia nei confronti del ministro Galan e di tutto il governo”. Punta l’indice sulla spaccatura della maggioranza anche l’Udc. “Ormai la spaccatura nella maggioranza è irreversibile” – osservano da parte sua il capogruppo dell’Unione di Centro in Commissione Agricoltura della Camera, Giuseppe Ruvolo, e i deputati Udc Teresio Delfino e Renzo Lusetti. Sdrammatizza invece lo scontro tra Pdl e Lega il presidente del Pdl della Commissione Politiche Ue, Mario Pescante: ”C’é il voto di fiducia – commenta – stiamo perdendo tempo”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.