Quote latte, biologico, Xylella in agenda oggi a Bruxelles

UE ParlamentoUna riunione di tappa, in cui si farà il punto su diversi dossier caldi anche per l’Italia, in vista delle decisioni chiave che dovranno essere prese nei prossimi mesi.

Sul tavolo dei ministri dell’agricoltura dei 28 tornano oggi la riforma del biologico, le quote latte il cui sistema entrerà in pensione tra due settimane, ma anche la semplificazione della nuova Pac, il commercio internazionale e gli accordi di libero scambio tra cui il Ttip con gli Usa, e la Xylella, il batterio killer degli ulivi finora confinato in Puglia ma che gli esperti Ue dell’Efsa temono si possa diffondere altrove.

Sul fronte del biologico, la presidenza lettone dell’Ue cercherà di mettere insieme, in un tentativo di ultima ‘chance’, le preoccupazioni e le richieste dei 28 per superare i nodi che ancora restano aperti. Altrimenti, se non si arriverà ad un’intesa, a giugno scatterà la promessa-minaccia della Commissione Ue di ritirare completamente la proposta di riforma del settore. I punti su cui si confronteranno i ministri dell’agricoltura lunedì sono le deroghe sulla presenza di sostanze non autorizzate, la durata del periodo di transizione verso il nuovo regime di importazioni e il funzionamento del sistema di controllo del bio. Riga cercherà poi di mettere insieme un nuovo testo di compromesso che dovrà essere votato al Consiglio agricoltura di maggio.

Verrà poi fatto il punto sulle quote latte a due settimane dalla loro fine programmata, dopo la loro introduzione nel 1984, discutendo il post quote e le prospettive del settore lattiero anche in relazione all’andamento dei prezzi. Già incassato, invece, il via libera alla rateizzazione in tre anni senza interessi delle multe per gli ‘splafonamenti’ del 2014/2105. Tra gli altri argomenti in agenda, anche la nuova Pac, di cui Bruxelles vuole monitorare l’attuazione e semplificare i meccanismi di funzionamento, in particolare per quanto riguarda i pagamenti diretti, lo sviluppo rurale e l’organizzazione del mercato comune.

A seguito del rapporto che l’Efsa, l’Agenzia Ue per la sicurezza alimentare, ha pubblicato a gennaio, la Commissione Ue informerà i 28 anche sulla Xylella fastidiosa. Il batterio che ha colpito gli ulivi leccesi nel 2013, sebbene per ora resti confinato nella regione, potrebbe diffondersi in altre zone e mettere a rischio soprattutto agrumi e viti. Bruxelles sta quindi rivedendo le misure di emergenza.

A pranzo, invece, i ministri discuteranno delle questioni aperte in campo agroalimentare nell’ambito del commercio internazionale, alla luce del bando russo e dei negoziati in corso per gli accordi di libero scambio, in particolare con Usa (Ttip) e Giappone.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.