Quote latte: Cia, sentenza Tar mostra ridondanza maxiprelievo

bovini latte 3
La sentenza del Tar di Parma, che ieri ha annullato il prelievo sulle quote latte comminato da Agea nei confronti di cinque aziende agricole accogliendo il ricorso degli allevatori, per il presidente della Cia Dino Scanavino “riporta in evidenza la proposta di revisione dei valori della materia grassa che noi avevamo proposto a Bruxelles. La Ue poi decise di non aderire a questa ipotesi lungimirante e ciò ha generato il paradosso dello splafonamento nell’anno in cui il regime delle quote latte era finito”. “Un superprelievo – ha detto il presidente della Cia, a margine di un’audizione alla Commissione Agricoltura della Camera – che si è dimostrato ridondante e ha punito i produttori più dinamici”. Sulle multe per la campagna 2014/2015, ha concluso Scanavino, “non commento la sentenza del Tar di Parma, che non conosco nelle motivazioni, ma il senso è che sul prelievo sulle quote latte comminato da Agea si poteva soprassedere. E l’ottica deve rimanere quella di meno soldi a Stato e alle regioni e più fondi a sostegno delle imprese agricole”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.