Quote latte: Galan, rispettando le regole l’Italia è più credibile


”C’e’ una notizia che giunge da Bruxelles che non solo e’ una bella notizia, ma e’ anche una conferma che, se l’Italia vuole essere autorevole in campo agricolo presso le istituzioni europee, diventa categorico ed essenziale il rispetto delle regole. Ed e’ proprio perche’ di recente abbiamo rispettato le regole che l’Italia non dovra’ pagare multe all’Europa perche’ per la campagna 2009-2010 non e’ stata sforata per la prima volta la quota di produzione del latte”. Cosi’ il ministro dell’agricoltura Giancarlo Galan in una nota. ”Continuare a rispettare le regole non indulgendo al fascino di scorciatoie da furbetti contribuira’ a far accrescere la credibilita’ e l’autorevolezza di cui abbiamo bisogno, nel momento in cui cominciamo a discutere in Consiglio europeo del futuro della Pac”, ha aggiunto il ministro. ”A questo proposito, e’ utile riflettere sul fatto che l’Europa abbia messo in campo l’ufficio europeo antifrode (OLAF) per fornire assistenza alle nostre forze dell’ordine impegnate a scoprire le truffe sulle quote latte. Grazie a questa importante collaborazione – ha concluso – il Tribunale di Pordenone, nei mesi scorsi, ha condannato a tre anni e mezzo di carcere due persone riconosciute colpevoli di frode per circa 20 milioni di euro”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.