Quote latte: Italia a rischio infrazione

Italia a rischio infrazione per le multe sulle quote latte che lo Stato italiano ha pagato all’Ue ma che non ha ancora ‘recuperato’ presso quei produttori che non hanno rispettato in passato la loro quota. Lo hanno indicato fonti all’Ansa spiegando che la Commissione europea sta esaminando il dossier italiano e una lettera di richiesta di informazioni potrebbe gia’ essere inviata nei prossimi giorni all’Italia. La normativa europea sul sistema delle quote latte e’ chiara: le multe devono essere pagare da coloro che superano i plafond e non dallo Stato membro. In base ai dati diffusi nei giorni scorsi dal ministero delle politiche agricole, ”gli esuberi produttivi del latte sono costati all’Italia 4,4 miliardi di euro di multe trattenute dall’Unione europea, di cui 2,1 miliardi a carico dei produttori, fondi che devono ancora essere ‘recuperati”’. Sempre in materia di quote latte un altro dossier e’ ancora aperto alla Commissione europea: quello relativo all’emendamento, approvato nell’ambito della manovra finanziaria, che proroga al 31 dicembre 2010 il pagamento dei prelievi previsti dai piani di rateizzazione delle multe sulle quote latte. Su questo secondo dossier si e’ pronunciato ancora ieri a Lussemburgo il ministro per le politiche agricole e della pesca Giancarlo Galan, in margine ai lavori del Consiglio dell’Ue. Quel dossier, ha detto Galan rispondendo alle domande dei cronisti, ”si chiudera’ con una multa, che io spero sia molto lieve in quanto molto lieve e’ l’infrazione dell’Italia”. Anche su questo fronte i negoziati tecnici tra Roma e Bruxelles continuano. Intanto, e’ attesa a breve la pubblicazione dei dati europei che confermano che ”l’Italia non dovra’ pagare multe all’Europa perche’ non ha sforato la propria quota di produzione di latte per la campagna 2009-2010”, come gia’ indicato da Roger White, portavoce del commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos. Il rispetto della quota nazionale da parte dei produttori italiani e la dichiarata volonta’ del governo di risolvere la questione delle quote latte, e’ stata accolta alla Commissione europea con soddisfazione ed un evidente sollievo. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.