Quote latte: Martina,questione gestita male, ora cambio passo

Expo: Martina, esposizione già iniziata Roma protagonista
“La questione delle quote latte è nota e vecchia e negli anni è stata gestita molto male. Nelle prossime settimane ci saranno passaggi organizzativi e procedure molto chiari”. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina commentando l’ingiunzione Ue all’Italia di recuperare multe per 1,39 mld di euro. Vogliamo fare rispettare la legge, e dare conto della massima tenuta sul versante delle regole”. Tra gli interventi poco noti Martina ricorda il blocco dei pagamenti Pac ai morosi per il 2012 e il 2013.

2 Commenti in “Quote latte: Martina,questione gestita male, ora cambio passo”

  • teresa scritto il 13 luglio 2014 amdomenicaSundayEurope/Rome 9:44

    signor ministro sono una vecchia produttrice di latte quando sono arrivate le prime multe anno 95/96 96/97 abbiamo distrutto la nostra nuova azienda ed abbiamo venduto quote e mucche ora dopo 16 anni ci chiedete di pagare le multe rateizzandole dopo che mio marito e morto e mio figlio non riuscira mai ad affrontare un peso cosi gravoso tanto piu che sulle multe avevamo la sospensione dal tar. volevo sapere volete salvare l agricoltura o distruggerla cosi la merkel potra estendere la sua agricoltura anche sull italia. grazie per lo spazio concessomi ,distinti saluti.

  • Giorgio Casadio scritto il 20 novembre 2014 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 19:18

    E’ una storia che toglie le ultime dignità ad una certa classe politica del passato che raccattava voti incitando gli allevatori a infrangere le procedure della UE, tanto le multe le avrebbero pagate i contribuenti. E questo è il proseguimento del vizio Italiano di comprar voti. Ma questa volta i voti non li pagano i partiti, ma gli ignari contribuenti.
    Certo, non fu un unico partito e quasi tutti i ministri dell’agricoltura succedutesi, hanno imparato a far orecchie da mercante: perder consensi? E quando mai, se alla fine li pagherà il popolo bue?
    Politici del passato? Certo, ma i danni li paghiamo adesso e il principale sponsor degli allevatori, il partito che sussurrava alle vacche, sia pure rinnovato c’è ancora. Che le colpe dei padri cadano sui figli? Mai, ma chi oggi comanda sappia almeno da che passato “risuscita”
    E getta anche qualche ombra sulla classe politica di oggi che, non essendo riuscita, e non riuscendo oggi a far pagare le multe agli allevatori, tenta di metter le mani nelle tasche di tutti i contribuenti.

    Poi arriva Martina, il brillantissimo ministro dell’agricoltuira che ha solo da dire che “la questione è stata gestita male” Da Nobel

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.