Quote latte: Ue, buone prospettive dopo fine sistema

bovini latte 2
La fine del sistema europeo delle quote latte – il 31 marzo 2015 – non metterà in difficoltà i produttori italiani ed europei. Sono buone le prospettive economiche per il settore, pubblicate oggi dalla Commissione europea. Dal documento emerge che resta forte la domanda di latte da parte del mercato mondiale, mentre la produzione globalmente si stabilizza nell’Ue e i prezzi, nonostante lievi riduzioni, continueranno a tenere. “Nei primi quattro mesi dell’anno – scrive al riguardo Bruxelles – i prezzi del latte erano de 15,5% superiori al 2013”. Nel secondo semestre 2014, nonostante degli aggiustamenti verso il basso per la riduzione di alcuni prodotti lattiero-caseari, si prevede che i prezzi del latte rimarranno a livelli “ragionevolmente elevati”. Inoltre – a sorpresa – gli analisti europei hanno constatato che non ci sarà un importante aumento della produzione con la liberalizzazione del mercato europeo, in quanto l’incremento é già avvenuto negli anni scorsi. Così, per i prossimi 10 anni, la Commissione europea ritiene che la produzione di latte verrà globalmente mantenuta con una crescita nell’Ue limitata al 7% tra il 2012 e il 2023. L’aumento della produzione si concentrerà soprattutto nei Partner del Nord Europa come Irlanda, Danimarca, Germania, Polonia e Olanda.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.