Rabboni (E-R): bene le semplificazioni


I boschetti realizzati dagli agricoltori in applicazione delle misure agro-ambientali del Piano regionale di sviluppo rurale, potranno essere ripristinati come terreni agricoli, decorso il termine previsto. Inoltre si potranno finalmente trasportare con i mezzi dell’azienda agricola i contenitori vuoti di fitofarmaci all’interno del proprio terreno, senza dover ricorrere a ditte specializzate. Sono le due importanti novità per il mondo agricolo contenute nel decreto legge sulla semplificazione approvato oggi dal Consiglio dei Ministri e segnalate dall’assessore regionale Tiberio Rabboni. “Vengono accolte due richieste da tempo avanzate da questa Regione al precedente Governo”, ha precisato, esprimendo così apprezzamento al ministro Mario Catania “per l’attenzione e per la capacità di intervento su questioni che da tempo attendevano una soluzione”. Rabboni ha spiegato che per i boschetti si è finalmente risolta una situazione definita ‘paradossale’ che di fatto espropriava gli agricoltori del proprio diritto di coltivazione: le misure agro-ambientali prevedono che per un periodo dai 10 ai 20 anni un’area agricola possa essere trasformata in superficie boscata, ma la possibilità che fosse di nuovo coltivata al termine del contratto agro-ambientale veniva bloccata dalla legge sulla forestazione, secondo la quale un’area boscata oltre i 2.000 metri quadrati non può essere riconvertita. In Emilia-Romagna ora ci sono oltre 3.000 ettari di superficie agricola boscata, molti dei quali prossimi alla scadenza. Per il trasporto dei contenitori vuoti di fitofarmaci, poi, il decreto legge sulla semplificazione stabilisce che possano essere trasportati dagli stessi agricoltori, senza ricorrere a ditte esterne, purché entro i confini delle aziende agricole in un raggio di 10 chilometri. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.