Raccolta olive: +50% di domande di lavoro, segno di crisi

Sono 30 mila i marchigiani impegnati in questi giorni nella raccolta e la lavorazione delle olive, l’8% in piu’ rispetto al 2009. E le richieste sono aumentate addirittura del 50%: con la crisi, pensionati e lavoratori rimasti disoccupati o in cassintegrazione cercando di far quadrare i bilanci anche con attivita’ temporanee. Le stime sono della Coldiretti Marche e dell’Aprol, l’associazione dei produttori olivicoli. L’aumento della produzione di olio (+15-20%, e una qualita’ giudicata ottima) ha portato anche a un incremento delle persone impegnate nella campagna. Nel Marche il settore dell’olio e’ quello andato meglio nel 2010. con una lieve ripresa dei prezzi pagati agli agricoltori, anche se ancora insufficiente a coprire i costi di produzione.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.