Referendum: Guidi, puntare su rinnovabili e una politica sulle acque

“La politica energetica del Paese venga ora orientata, con decisione, allo sviluppo delle energie da fonti rinnovabili, siano esse fotovoltaico, eolico, biomasse, biogas. Lo chiedono i cittadini”. Lo ha detto il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi, commentando i risultati che stanno emergendo sui referendum e ricordando il contributo fondamentale delle imprese agricole italiane all’approvvigionamento energetico.
“Ora – ha evidenziato Guidi – occorre aumentare l’efficienza dei processi produttivi, valorizzando pure i terreni marginali, promuovendo l’uso dei sottoprodotti agricoli, evitando interpretazioni restrittive della normativa ambientale vigente, favorendo così l’equilibrio tra produzioni food e non food”.
In questa direzione, ad avviso di Confagricoltura, va attuato rapidamente quanto previsto dal decreto legislativo 28/11 in materia di incentivi per le biomasse e il biogas, in modo da dare stabilità e certezza al quadro normativo.
Il presidente di Confagricoltura si è soffermato anche sui risultati del referendum sull’acqua. “Occorre fare una riflessione – ha sottolineato – sulle strategie di gestione e di risparmio idrico. Serve un’adeguata politica per la risorsa acqua, con particolare attenzione al ruolo dei soggetti che la gestiscono, come le regioni, le autorità di bacino, i consorzi di bonifica”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.