Riaccendiamo la Lanterna di Diogene, per osterie e piccoli produttori emiliani danneggiati dal terremoto

Slow Food Emilia Romagna, insieme a Slow Food Italia, si sta mobilitando per sostenere la rete di piccoli produttori, osti e Comunità di Terra madre dell’Emilia colpiti dal terremoto.
Crediamo infatti che salvaguardare queste realtà sia un piccolo passo per mantenere l’identità e la vitalità di un territorio che dall’emergenza vuole uscire e vuole continuare a vivere del proprio lavoro.
Perché sedersi a tavola è un gesto fondamentale per cementare una famiglia come una comunità più vasta, per progettare il futuro e sentirsi reciprocamente vicini. Le situazioni sono le più disparate, chi ha subito danni strutturali, chi si ritrova con l’attività ferma perché il locale si trova all’interno delle cosiddette “zone rosse”, chi ha perso parte del prodotto.Una delle tante realtà che sta attraversando grandi difficoltà è il centro La Lucciola, legato a doppio filo all’osteria e Comunità del cibo di Terra Madre La Lanterna di Diogene. Il terremoto ha danneggiato il centro di terapia integrata per l’infanzia La Lucciola, una struttura di riabilitazione che accoglie bambini e ragazzi disabili. La sede è inagibile, così come la serra, e anche l’edifico che ospita i laboratori è stato lesionato, oltre all’acetaia. Ma è aperto il ristorante La Lanterna di Diogene a Solara gestito direttamente dai ragazzi e dalla coop sociale che si occupa di loro. Ma la paura del terremoto tiene lontane le persone e La Lucciola rischia di non poter procedere con l’attività e sostenere chi da tempo vi lavora. Servono fondi per mettere mano subito a nuove strutture alternative a quelle danneggiate.
Per questo il 14 giugno Slow Food Emilia Romagna sarà alla Lanterna di Diogene, dalle 18, per raccontare la sua storia, il suo lavoro, il rapporto con la terra e il progetto pensato per poter andare avanti. Ci saranno anche altri osti emiliani della rete Slow Food che hanno subito danni e che racconteranno cosa sta succedendo, porterà il suo saluto anche Carlo Petrini. Seguirà una cena (su invito) preparata dai ragazzi dell’osteria.Slow Food Emilia Romagna ha inoltre attivato la campagna “Osterie d’Italia per l’Emilia”: ogni mercoledì nelle osterie presenti in guida, un euro a coperto realizzato verrà devoluto sul conto corrente attivato da Slow Food Italia: UNICREDIT BANCA, Codice Iban: IT12P0200846041000102096108, Causale del versamento: raccolta fondi pro Emilia.
Le Condotte della regione stanno inoltre mettendo a punto un calendario di cene di sostegno per le osterie danneggiate, andando direttamente nei loro locali dove possibile, o ospitando i cuochi che al momento non possono lavorare. Il 21 giugno sarà la Condotta di Modena ad andare a Finale Emilia per la cena nell’aia di aiuto e coraggio all’osteria Entrà, chiocciola Slow Food 2012. A cena ci sarà anche Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia, a testimoniare la vicinanza e l’impegno dell’associazione a chi è stato colpito dal terremoto. Costo della cena per persona: € 35 per persona. Prenotazioni e informazioni: 328.9577871 o a.previdi@libero.it.
Il 2 luglio si sposterà sempre da Entrà la Condotta di Bologna.
Nel frattempo continuiamo a monitorare le piccole aziende in difficoltà segnalando sul sito nazionale l’elenco di quelle che hanno prodotto disponibile per acquisti diretti.

2 Commenti in “Riaccendiamo la Lanterna di Diogene, per osterie e piccoli produttori emiliani danneggiati dal terremoto”

  • eleonora scritto il 13 giugno 2012 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 20:50

    Sono sempre con voi. Come diceva Tonino Guerra, ci vuole sempre molta speranza. La speranza è ottimismo.

  • nonna ivana scritto il 28 luglio 2012 amsabatoSaturdayEurope/Rome 8:25

    Salve!

    Seguo con interesse l’evolversi della situazione per la Lanterna di Diogene, che conosco molto bene!
    Speriamo che anche nella Struttura della Lucciola si possano avere dei miglioramenti, che l’opera di sostegno ai ragazzi possa continuare!

    nonna ivana

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.