Riconosciuta dalla Regione l’eccezionalità della grandinata di Imola (Bo)

La Giunta regionale ha riconosciuto l’eccezionalita’ della grandinata che ha interessato, il 5 settembre, il territorio imolese provocando gravissimi danni alle colture ed alle strutture agricole. Questa decisione – spiega una nota – consentira’ alle aziende colpite di accedere, attraverso il sistema regionale degli Agrifidi, a finanziamenti bancari a tasso agevolato per far fronte alle esigenze legate alla conduzione aziendale ed al ripristino delle strutture danneggiate e di ottenere, in base alla normativa nazionale vigente, il trattamento di integrazione salariale a favore dei lavoratori agricoli che operano alle loro dipendenze. ”Abbiamo dato una prima risposta concreta – ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura, Tiberio Rabboni – alle esigenze dei produttori colpiti da uno dei tanti eventi che caratterizzano con frequenza sempre maggiore la realta’ italiana. Tuttavia senza un’adeguata copertura del fondo di solidarieta’ nazionale riusciremo a coprire una quota marginale degli effettivi fabbisogni finanziari di aziende che hanno perso una quota rilevante del proprio reddito e che dovranno rimettere in piedi, praticamente da sole, impianti e strutture gravemente danneggiati. Servono risorse certe, in grado di favorire la stipula di assicurazioni a condizioni accessibili, cosi’ come sarebbe necessario un intervento di carattere straordinario in deroga alla norma nazionale che, per il solo 2010, ed anche in ragione della crisi che ha colpito pesantemente il settore agricolo, consenta l’attivazione delle agevolazioni previste dalla legge a favore delle colture danneggiate dal maltempo, con la sola esclusione dei danni effettivamente assicurati, anziche’ di quelli assicurabili”. ”Questa nostra richiesta, sostenuta da tutte le Regioni italiane – ha concluso l’assessore – e’ stata presentata ormai da molti mesi al ministero delle Politiche Agricole ma non ha ottenuto alcuna risposta di merito. Sarebbe importante, al contrario, che su queste tematiche si realizzasse una precisa convergenza, anche in fase di approvazione della nuova finanziaria, di tutti coloro che intendono lavorare per il rilancio del comparto agroalimentare”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.