Rieti cuore piccante: inaugurata la kermesse dedicata al peperoncino

È partita sotto i migliori auspici la seconda edizione di “*Rieti Cuore Piccante”, *la Fiera Campionaria Mondiale del peperoncino. Fino a domenica 29 luglio, il capoluogo sabino sarà la capitale di un evento dalle tante sfaccettature internazionali. *“La seconda edizione di Rieti Cuore Piccante presenta molte novità e ha il grande onore di avere come ospiti tre grandi nazioni, Messico, Perù e Ghana *– ha dichiarato *Guglielmo Rositani* –* Dopo il successo dello scorso anno, che ha destato grande interesse da parte del pubblico di tutti i continenti, abbiamo voluto coinvolgere gli ambasciatori a testimoniare il forte legame tra il peperoncino e il mondo.” *Le volte di Palazzo Papale hanno fatto da sfondo al taglio del nastro, alla presenza del professor Guglielmo Rositani, socio fondatore dell’Accademia Nazionale del Peperoncino e ideatore della manifestazione, Simone Petrangeli, sindaco di Rieti, Fabio Melilli, Presidente della provincia di Rieti, Stefano Zappalà, Assessore al Turismo e Marketing del “Made in
Lazio”, Angela Birindelli, Assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Gian Lorenzo Cornado, capogabinetto del Ministero degli Esteri, Miguel Ruiz-Cabanas Izquierdo ambasciatore del Messico, Alfredo Arosemena Ferreyros del Perù e Evelyn Anita Stokes-Hayford del Ghana. Fondamentale ai fini della buona riuscita della manifestazione il contributo sostanziale e continuativo di Fenacom 50&PiU, in particolare nella figura del Vicepresidente nazionale, il Commendator Orlando Iannello.
Dopo il momento inaugurale, la prima giornata di “Rieti Cuore Piccante” si è conclusa con *Vino, peperoncino e turismo: quali itinerari?* il convegno che ha auspicato la possibilità di dare vita alle Strade del peperoncino, percorsi turistici che promuovano e valorizzino il peperoncino dando visibilità ai territori di produzione.
Grande attesa, oggi, per la presentazione della ricerca scientifica sul grado di piccantezza del peperoncino, realizzata dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia e dall’Istituto Carlo Jucci di Rieti, grazie, inoltre, alla collaborazione di AISPES, Associazione Internazionale Studio Peperoncino e Solanacee.
Altro elemento fortemente caratterizzante, per non dire rivoluzionario, è
quello che per la prima volta nella storia mondiale del peperoncino la
scienza si sta occupando del calcolo del suo grado di piccantezza
(capsaicina). Attualmente tale valore viene calcolato attraverso due metodi
empirici con risultati inevitabilmente molto approssimativi e, quindi,
inaffidabili sotto ogni aspetto.

A portare avanti la ricerca è l’Istituto Carlo Jucci di Rieti che dipende
dall’Università di Perugia – Facoltà di Agraria. Gli obiettivi, ovviamente,
non sono fini a se stessi (la piccantezza) ma vogliono fornire agli esperti,
agli chef, alle massaie e agli appassionati di cucina elementi chiari e
certi riguardanti la struttura morfologica e l’individuazione e
classificazione dei valori organolettici affinché si possa razionalizzazione
l’uso e l’abbinamento del peperoncino nella gastronomia dei cinque
continenti e facilitare la ricerca nella medicina per i vari aspetti
salutistici.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.