Riforma Pac: Ciolos, deve entrare in vigore il 1° gennaio 2014


“La riforma della politica agricola comune (Pac) e l’insieme dei regolamenti ad essa collegati devono entrare in vigore il primo gennaio 2014”. Lo ha detto all’ANSA il commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos, prima della sua partenza per Catania, dove parteciperà al convegno ‘La Pac dopo il 2013′. Ciolos ha però precisato che “ci sarà un anno di transizione per i pagamenti diretti” ai produttori, in quanto “le domande del 2014 non potranno essere introdotte con i nuovi elementi previsti dalla riforma”.
Il commissario europeo ha chiarito che “il primo gennaio 2014 anche i programmi di sviluppo rurale dovranno essere pronti. Per questo è particolarmente importante per gli Stati membri – ha sottolineato – di preparare attivamente già da ora le loro strategie e i loro programmi”. Quanto alla necessità di “un anno di transizione per i pagamenti diretti” – ha aggiunto – dipende dal fatto che ci vorrà un po’ di tempo affinché le agenzie di pagamento a livello nazionale siano pronte, soprattutto con i loro sistemi informatici”. Più in particolare sull’impatto che avrà per l’agricoltura italiana il futuro accordo dei capi di stato e di governo sul bilancio Ue 2014-2020, Ciolos ha precisato che, “il migliore modo per ogni Stato membro di avere un buon bilancio per la sua agricoltura è di difendere un buon bilancio globale per l’Unione europea; quindi di difendere un buon bilancio per la Pac nel suo complesso e, in questo quadro, una sua ripartizione equa dei fondi”. Per il commissario “è importante non saltare nessuna di queste tappe”. Al convegno, Ciolos incontrerà anche il ministro per le politiche agricole e alimentari Mario Catania. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.