Riforma Pac: Ciolos, nuovo partenariato Ue-agricoltori


Con la riforma della politica agricola comune (Pac) post 2013 “vogliamo creare un nuovo partenariato tra l’Europa e gli agricoltori”. Così il commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos, ha illustrato la sua visione della riforma agli eurodeputati, oggi a Bruxelles, subito dopo il varo della proposta da parte della Commissione europea e prima del confronto che avrà con i cronisti a Bruxelles. Nel ricercare un nuovo equilibrio nell’ambito di un vero partenariato, Ciolos sottolinea la volontà di porre un tetto ai pagamenti diretti agli agricoltori, riducendoli progressivamente a partire da 150mila euro per impresa fino ad un massimo di 300mila euro, da cui potranno essere ridotti i costi della manodopera agricola. Insomma, dice Ciolos, vogliamo “creare un nuovo modello di sostegno, più mirato, legato alle superfici delle aziende agricole e prendendo il 2014 come anno di riferimento”. Si punta in particolare ad aiutare gli agricoltori attivi e i giovani produttori. E proprio per i giovani, dice, “la proposta permette agli Stati membri di consacrare il 2% del pacchetto nazionale di pagamenti diretti agli agricoltori (nell’ambito dei mercati agricoli) al fine di concedere loro un pagamento addizionale del 25% in aggiunta a quello che avrebbero ricevuto durante cinque anni e per un massimo di 25 ettari”. Nell’ambito dei finanziamenti per lo sviluppo rurale invece, Ciolos ha indicato agli europarlamentari “che sarà possibile concedere tremila euro per azienda” per i costi legati al riconoscimento delle produzioni di qualità e la loro certificazione. La conversione e il mantenimento dell’agricoltura biologica, ha aggiunto, “saranno ugualmente sostenuti con nuove misure specialmente destinate a questo tipo di agricoltura”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.