Riforma Pac: Gancia, per settore viticolo italiano è grande rivoluzione


La proposta di riforma della politica agricola comune (Pac) varata ieri dalla Commissione europea è accolta “favorevolmente” dal Comitato delle imprese vinicole dell’Ue il cui presidente, Lamberto Vallarino Gancia, tiene a sottolineare: “Per quanto riguarda il settore vitinicolo italiano, caratterizzato da una grande frammentazione, si tratta di una grande rivoluzione. Appoggiamo la proposta, a condizione che l’Italia possa continuare a beneficiare delle stesse regole”. Tra i sette documenti che rappresentano l’insieme delle proposte per la riforma della Pac post 2003, c’è anche quello relativo al regime dei pagamenti unici e al sostegno ai viticoltori, il cui settore è stato riformato nel 2008. Per Vallarino Gancia, “La proposta della Commissione rispetta gli equilibri politici raggiunti nel 2008 e ci permette di attuare ulteriormente la riforma in un ambiente già consolidato. Entro la fine del 2012 – aggiunge – la Commissione stilerà un rapporto di valutazione sull’applicazione della nuova organizzazione di mercato del vino e sulla base delle conclusioni raggiunte valuteremo se alcuni aspetti della riforma vadano rivisti oppure no”. La preoccupazione principale del Comitato che rappresenta il settore industriale e commerciale vinicole nell’Ue (7.000 aziende con più di 200mila dipendenti), era infatti che l’integrazione dell’organizzazione di mercato del vino nell’ambito dell’organizzazione unica mercato che raggruppa tutti gli altri prodotti agricoli, potesse minare la specificità della filiera vino. “La proposta attuale – scrivono – sembra invece rispettarla”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.