Rinnovabili: produttori, non trascurare biomasse liquide


Molto ad altri settori, in primis il fotovoltaico e l’eolico, poco ai produttori di elettricità da biomasse liquide. E’ quanto lamentano sui decreti per rinnovabili firmati lunedì i produttori di energie da olio di girasole, di colza, di palma, di soia, al convegno ‘Ambiente e bioenergie: il quadro degli incentivi, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del ministro Clini e dei senatori Contini e Fruttero. Il Comitato dei produttori di energia rinnovabile da biomasse liquide ha sottolineato come ”questo settore. da pochi studiato, sia in realtà quello con maggiore quota di tecnologia Made in Italy”. Tra le recenti conquiste, come sottolineato dalla senatrice Barbara Contini, i certificati verdi mensili, e non più semestrali, “una vera e propria boccata d’ossigeno per le imprese”. Ma gran parte degli incentivi, lamenta il Comitato, “finiscono a tecnologie importate, mentre per le biomasse i valori sono stati fissati quando erano la metà. I costi delle biomasse – precisano – sono raddoppiati rispetto agli ultimi 50 anni per l’aumento generalizzato dei prezzi degli oli vegetali e della materia prima extra-Ue. E con margini stretti di guadagno molte aziende sono a rischio chiusura. Eppure si tratta di un tassello importante del mondo delle rinnovabili, un ponte tra le fonti tradizionali e le verdi, che ha visto crescere il numero di impianti di cogenerazione a bioliquidi molto rapidamente in Italia a partire dal 2008, con una capacità installata di circa 650 MW, il 25% del totale delle bionergie”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.