Rintracciabilita’ genomica della carne ovina

Qualità nutrizionale e rintracciabilità genomica della carne ovina: questo il tema al centro di un incontro presso la facoltà di Agraria dell’Università di Foggia, su iniziativa congiunta delle due Sezioni di Sud-Est e Sud-Ovest dell’Accademia dei Georgofili.
Un composito gruppo di studiosi ha presentato i risultati delle proprie ricerche ed ha sollecitato una riflessione sugli aspetti qualificanti delle produzioni tipiche degli allevamenti ovini pugliesi, quale fonte di alimenti funzionali, e sulla necessità della loro tutela e valorizzazione attraverso la garanzia della rintracciabilità. Il patrimonio ovino, che rappresenta una risorsa di inestimabile valore economico e sociale per tutta la Puglia,
negli ultimi decenni ha ridotto notevolmente la propria consistenza ma esso si conserva tutt’oggi in molte aree come attività prevalente. Gli allevatori che, con grandi sforzi, si dedicano ancora a questa attività meritano dunque la massima attenzione perché essi assicurano, tra l’altro, anche la tutela del paesaggio e della biodiversità.
L’incontro rientra nel progetto speciale “La tracciabilità di razze di carne ovina con metodologie di genetica molecolare”, finanziato dal MPAAF.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.