Riso: Confagricoltura, prezzi in caduta libera sul mercato

“Il mercato del riso, a conclusione delle semine 2012, rimane in piena crisi, colpito da un’ondata ribassista delle quotazioni su tutte le borse merci, da Vercelli a Milano, da Novara a Pavia”. Ne da’ notizia Confagricoltura che richiama la forte preoccupazione dei risicoltori per l’insufficiente remunerativita’ dei prezzi dei risoni (diminuiti mediamente del 25%, con punte del 32% per le varieta’ piu’ pregiate come l’Arborio e il Carnaroli). Conto meno pesante (circa l’8%) per i risoni e i risi di tipo “indica”, che alimentano l’export verso gli altri Paesi della UE e del Mediterraneo, a causa dell’aumento dei prezzi all’esportazione dei principali produttori mondiali di riso, come la Thailandia.Gli acquisti delle riserie, dopo il rallentamento dei primi tre mesi dell’anno, sono tornati a ritmi normali: “In questa particolare situazione di mercato, con i prezzi cosi’ bassi, non possiamo accettare che a guadagnare siano le industrie, mentre i risicoltori ci rimettono – commenta Giuseppe Ferraris, presidente della Federazione nazionale di prodotto Riso di Confagricoltura -. La domanda deve essere equilibrata con l’offerta, per non mettere in difficolta’ l’intero settore; le manovre speculative non servono a nessuno. Occorre stabilita’ e programmazione, in modo da assicurare un’equa distribuzione del valore aggiunto in tutte le fasi della filiera”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.