Ristoranti didattici, in cucina gli chef di domani


Abituare i giovani studenti di istituti alberghieri e delle scuole di ristorazione al confronto concreto con il lavoro sul campo: e’ con questo obiettivo che anche in Italia, una ventina di anni fa, sono nati i primi ristoranti didattici, veri e propri esercizi pubblici gestiti in prima persona dalle scuole e dai ragazzi. Il loro numero e’ aumentato costantemente e oggi si e’ costituita anche una rete che mette insieme circa cinquanta di queste esperienze. L’iniziativa ‘Ristoranti Didattici’, promossa dalla cooperativa sociale veneta Dieffe e presentata nell’ambito della rassegna Identita’ golose in corso a Fieramilanocity, punta tra le altre cose all’adozione di standard qualitativi comuni, allo scambio di risorse e esperienze e alla realizzazione di un evento nazionale che veda protagonisti i giovani cuochi. In Europa, spiegano gli organizzatori, il ristorante didattico e’ un meccanismo diffuso in tutti i Paesi. In Francia, ad esempio, sono addirittura obbligatori in ogni scuola di ristorazione. Qua in Italia la prima pioneristica esperienza e’ partita nel 1992 nel Cuneese, all’Istituto Velso Mucci di Bra, capace di accogliere 70 ospiti per cena. ”Si tratta di un’ esperienza – spiega la preside, Brunella Margutta – che abitua i ragazzi all’imprevisto ma anche a tenere sempre presenti valori come la qualita’ dei cibi”. In questi ristoranti tutto e’ gestito dagli studenti, la sala, gli ordini delle materie prime, la composizione dei menu’ e la cucina. E il tutto, naturalmente, a prezzi molto piu’ competitivi rispetto a quelli di un normale ristorante. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.