Romano: i reati contro la sicurezza alimentare rientrino nel codice penale

”Si deve introdurre il bene della Sicurezza alimentare nel codice penale. La Ue già lo stabilisce e molti Paesi lo fanno. Il furto di una mela non può essere considerato più grave dell’attentato alla salute”. Lo ha detto il ministro delle politiche agricole Saverio Romano in audizione alla Commissione agricoltura della Camera sulle linee programmatiche del ministero. La convinzione del ministro sull’opportunità di far rientrare i reati pertinenti la sicurezza alimentare nel codice penale deriva da tre fattori: ”l’accentuarsi degli episodi criminali – ha spiegato il ministro -, la necessità di adeguare il nostro sistema al regolamento comunitario e la fuga di chi lede la sicurezza alimentare verso i Paesi meno attenti a difendersi”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.