Russia: sanzioni ‘costate’ 156 mln ad agroalimentare Italia

formaggiIn meno di un anno le sanzioni alla Russia sono ‘costate’ alle aziende alimentari italiane circa 165 milioni. Lo afferma il presidente di Federalimentare, Luigi Scordamaglia. Secondo l’associazione nel 2013 (ultimo anno pre-embargo), con una quota export di 562,4 milioni di euro, la Russia aveva consolidato l’11esimo posto tra gli sbocchi del food & beverage italiano, coprendo il 2,2% dell’intero export alimentare nazionale con un aumento del 24,4% sul 2012, contro il +5,8% segnato in parallelo dall’export globale di settore. Nel 2014 l’export dell’industria alimentare in Russia ha accusato un calo del 6% e nel primo bimestre del 2015 le esportazioni alimentari italiane si sono dimezzate (-46,3%). Colpiti soprattutto il comparto delle carni preparate (-83%) e il lattiero-caseario, che si è praticamente azzerato (-97%), conclude Federalimentare. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.