Sagra Agricoltura Mordano: lo chef Alessandro Bucchi vince “la prova del cuoco”

Sagra Bucchi Prova del cuoco CuochiAlLavoro_Sagra (12)“Una serata solare, mediterranea”. Così Franco Chiarini, presidente della giuria, ha definito la terza edizione della Prova del cuoco”, organizzata dalla Sagra dell’Agricoltura di Mordano in collaborazione con la “Compagnia del Garganello” di Imola, martedì sera.
A vincere questa terza edizione è stato lo chef Alessandro Bucchi della Taverna San Pietro di Fontanelice, a cui è andata la forchetta d’argento dorata, come primo premio; al secondo posto pari merito si sono classificati gli chef Leonardo Pesci di “Affetti & Sapori” di Imola e Luna Paglia Filippone del ristorante “Clessidra” di Poggio Piccolo – Castel Guelfo, che hanno ricevuto la forchetta d’argento.
La sfida consisteva nel preparare il condimento più adatto per i garganelli. Tre i criteri di valutazione: la preparazione del piatto, la presentazione e la degustazione.
Alessandro Bucchi ha vinto presentando i garganelli “Ricordi di Ortigia” (mandorle, alici, pomodori essiccati e finocchietto, uvetta, ricotta salata); Leonardo Pesci, assistito da Andrea Antonini, ha presentato i “Garganelli ‘Affetti & Sapori’ (latte di capra, mandorle, fave, fagiolini, piselli, scorza di limone, fiori di zucca e fragole), mentre Luna Paglia Filippone i garganelli conditi con “Faraona agrumata” (aglio, cipolla, arancio, limone, pompelmo, pancetta e faraona).

A giudicarli è stata una giuria qualificata composta da Matilde Balducci per la Sagra dell’Agricoltura, Stefano Golini, sindaco di Mordano, Fabrizia Fiumi della Compagnia del Garganello, Antonio Gaddoni, giornalista e da Franco Chiarini, come presidente a cui si è aggiunta una giuria ‘popolare’ composta da cinque persone sorteggiate fra i presenti alla serata.
“Una serata in cui hanno spiccato i sapori mediterranei che hanno caratterizzato tutti e tre piatti in gara. Solari nella modernità, tutti accomunati anche dal legame con la tradizione locale” ha aggiunto Chiarini, responsabile del progetto “Città della gastronomia CheftoChef”, realizzato con Anci Emilia Romagna, che coinvolge 12 città dell’Emilia Romagna,
Alessandro Bucchi vince di un’incollatura “per uno scatto in più di freschezza, con la ricotta salata sopra la portata che ha dato un bel contrasto con gli altri ingredienti del piatto” ha precisato Charini. La giuria è stata messa in difficoltà nella scelta dall’ottimo livello dei piatti, proposti da chef tutti giovanissimi e molto bravi.
Ventitre anni, residente a Borgo Tossignano, Alessandro Bucchi si definisce “cuoco autodidatta. Ho cominciato a farlo come mestiere da tre anni e mezzo, anche se in realtà cucinavo da tanti anni per i miei fratelli: ognuno voleva una cosa diversa così mi dovevo ingegnare”. Non a caso la sua è una cucina fresca, che ama abbinare prodotti dei diversi territori, ricca di profumi e sapori ben amalgamanti. Chef del ristorante Taverna San Pietro di Fontanelice fin dalla sua apertura, poco meno di tre anni fa, Alessandro Bucchi aggiunge “è la prima volta che partecipo a una gara e non mi aspettavo di vincere. Per questo sono molto soddisfatto”.

I cuochi in gara hanno cucinato per circa un’oretta, regalando spettacolo e profumi che lasciavano presagire sapori d’autore. A presentare gli chef al lavoro è stato Daniele De Leo, con le telecamere di “Con i Piedi per terra” di Telesanterno e Antenne Verde, guidate da Gabriella Pirazzini, che riprendevano il tutto, davanti ad un folto pubblico che ha assistito alla gara degustando un apposito menù della tradizione locale proposto dalla Sagra dell’Agricoltura, a base di ottimi “garaganelli di Imola alla zingara”. A fare da cornice e intermezzo, sono stati protagonisti i Canterini e Danzerini Romagnoli “T. Baruzzi” che con le loro cante hanno animato la serata.

“E’ stata una bellissima “Prova del cuoco”, in cui sono emersi il talento e la passione di chef giovanissimi, che hanno coinvolto anche il pubblico presente. Fra l’altro, questa sera sono nati tanti spunti che ci fanno già pensare alla prossima edizione, per offrire sempre più la possibilità ai giovani talenti di esprimersi” hanno commentato a fine serata Renato Folli, patron della Sagra e Fabrizia Fiumi, referente della Compagnia del Garganello, dando l’appuntamento al prossimo anno.

Domani alla Sagra – Giovedì 2 giugno, dalle ore 9 si svolgerà il ‘Battesimo della sella’, con i pony della A.s.d. “Casa Gobba”, un appuntamento pensato per i bambini; per tutto il giorno si svolgerà mercatino ambulante per le strade del paese; mentre alle 9,30 prenderà il via il tradizionale raduno di cavalli, che prevede il giro per il paese e nei percorsi della campagna attorno. Per tutta la giornata il paese sarà animato anche dal mercatino ambulante. Alle ore 12 ed alle 19 apre lo stand gastronomico. Alle ore 15,30, al campo sportivo si terranno dimostrazioni di slalom e giochi a cavallo. Alle 21,15 il sindaco Stefano Golini porterà il saluto dell’Amministrazione comunale in occasione del 70.o anniversario della Repubblica. Poi, alle ore 21,30 si svolgerà la sfilata di moda, con ospite la cantante Melania Festa fa ‘Mezzogiorno in famiglia” (Rai Due).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.