Sagra: in autunno ancora più “cool” ma la spesa è low cost

sagra vino ticico romagnolo
Quasi la metà degli italiani (49 per cento) partecipa a sagre e feste di Paese che si concentrano con l’inizio dell’autunno con appuntamenti che vanno dall’uva ai funghi, dalle castagne alle mele, fino ai tartufi. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti/Ixe’ in occasione del primo weekend di autunno che evidenzia “la riscoperta degli italiani per le sagre come alternativa low cost alla ristorazione tradizionale, alle discoteche o ai parchi divertimento che in molti sono stati costretti a tagliare”. Il ritorno delle sagre è infatti all’insegna del low cost, con un visitatore su cinque che non spende nemmeno un euro mentre per gli altri la spesa rimane sempre sotto i 30 euro, secondo l’indagine Coldiretti/Ixè. Dal pesce al cinghiale, dalla frutta alla verdura, ma anche le tante specialità autunnali del territorio come il vino e i funghi, sono protagoniste degli appuntamenti di settembre che richiamano pubblico in gran massa. Un fenomeno che va però accompagnato – continua Coldiretti – “da una maggiore qualificazione dell’offerta che, accanto a proposte di alta qualità, mostra spesso anche tante improvvisazioni”. La necessaria qualificazione dell’offerta delle sagre in Italia – aggiunge l’organizzazione agricola – “puo’ essere sostenuta da una più forte presenza delle realtà economiche espressione del territorio come ad esempio la vendita diretta dei prodotti agricoli e alimentari delle aziende agricole locali, che garantiscono identità e qualità al giusto prezzo”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.