Salute: 40 gr cioccolato al giorno per migliorare la circolazione

Lo chiamano il “cibo degli dei”, ma e’ senza dubbio il cibo della salute: il cioccolato e’ buono e fa bene, perché grazie agli antiossidanti che contiene e’ un toccasana per i vasi sanguigni. Bastano infatti due quadretti di cioccolato fondente per veder migliorare la salute delle arterie nei pazienti con aterosclerosi dei vasi periferici, nel nostro Paese pari a circa 1,8 milioni di over 70.
Lo dimostra un nuovo studio italiano condotto da esperti della Societa’ Italiana di Medicina Interna (SIMI) e pubblicato sul Journal of the American Heart Association, che da’ pero’ una brutta notizia agli amanti del cioccolato al latte: soltanto quello fondente, infatti, e’ ricco dei preziosi polifenoli in grado di ridurre lo stress ossidativo nei vasi, dilatandoli e migliorando cosi’ la circolazione. La ricerca, la prima a dimostrare in clinica effetti diretti del cioccolato sulle arteropatie periferiche, e’ stata condotta da ricercatori della I Clinica Medica dell’universita’ Sapienza di Roma su 20 pazienti, nei quali l’aterosclerosi delle arterie delle gambe provocava la cosiddetta “claudicatio intermittens”, ovvero dolore e zoppia durante il cammino dovuta alla scarsita’ di apporto di sangue ai muscoli delle gambe per colpa di arterie e capillari “irrigiditi”.
I partecipanti hanno mangiato 40 grammi di cioccolato fondente o al latte, quindi sono stati analizzati nella loro capacita’ di percorrere un tratto a piedi. “I dati mostrano chiaramente un effetto del cioccolato sulla distanza massima percorribile dai pazienti senza accusare i primi dolori: dopo i quadretti di cioccolato fondente, i partecipanti riuscivano a camminare circa l’11 % piu’ a lungo rispetto al solito, impiegando anche il 20% di tempo in meno – spiega Francesco Violi, coordinatore dello studio e Direttore Scientifico della Ricerca SIMI –
Il beneficio si ha pero’ soltanto con il cioccolato fondente e non con quello al latte, che contiene circa un terzo dei polifenoli rispetto al primo: l’effetto e’ infatti mediato dagli antiossidanti presenti nel cacao, molto piu’ abbondanti nel cioccolato amaro. Non a caso nel sangue dei pazienti e’ possibile misurare quantita’ maggiori di polifenoli dopo il consumo del cioccolato fondente e questi composti, negli studi su cellule che abbiamo condotto, si sono dimostrati in grado di ridurre lo stress ossidativo cellulare e di interferire con la produzione di ossido nitrico aumentandone la quantita’”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.