Sardegna, “lingua blu”: 650 mila ovini morti in 10 anni

650 mila capi morti e oltre il 62% delle aziende colpite. Questo il bilancio della lingua blu, la febbre catarrale degli ovini, a dieci anni dalla comparsa del virus in Sardegna. Lo rende noto l’Osservatorio epidemiologico veterinario regionale dell’Istituto Zooprofilattico della Sardegna. ”Siamo passati da una fase epidemica a una endemica, ma questo non significa che la malattia e’ stata sconfitta – spiega il responsabile dell’Osservatorio epidemiologico di Cagliari, Sandro Rolesu – Anzi la circolazione del virus e’ sempre presente perche’ la Sardegna possiede un patrimonio ovino molto sensibile alla lingua blu e l’ambiente offre un ecosistema favorevole al vettore del morbo. Percio’ non dobbiamo abbassare la guardia e continuare sulla strada della vaccinazione e del monitoraggio dei fattori di rischio”. Positivo il giudizio sulla campagna di vaccinazione e sul sistema di controllo regionale, che grazie all’analisi del rischio permettera’ la movimentazione degli animali non vaccinati. ”Dobbiamo mantenere il livello di sorveglianza e potenziare lo scambio di informazioni con le altre sponde del Mediterraneo – commenta il commissario dell’Istituto, Maria Assunta Serra – Per questo nel 2011 rafforzeremo la cooperazione internazionale con il Nord Africa, in modo da avere risposte rapide sulla circolazione della malattia”. In questi 10 anni la lingua blu ha avuto una parabola discendente, passando da 300mila capi morti o abbattuti durante la prima ondata epidemica del 2000-2001 a 24 casi nel 2010. Era il 18 agosto del 2000 quando in un allevamento di Pula venne accertato il primo caso italiano di blu tongue. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.