Sardegna, approvato il Ddl sull’agricoltura


E’ stato necessario un vero e proprio tour de force di una settimana per arrivare all’approvazione definitiva del disegno di legge sull’agricoltura che prevede diversi interventi a sostegno del comparto ovicaprino, del settore cerealicolo e suinicolo, per complessivi 147,7 milioni di euro per gli anni dal 2010 al 2013. Questi i principali interventi previsti. Aiuti alle imprese agricole nella misura massima di 3mila euro per il 2010 e 2.500 per il 2011 e 2012, per un importo complessivo nel triennio di 36 milioni di euro. – Programmi di divulgazione agricola per l’introduzione di nuove essenze foraggiere. – Il personale della Regione transitato a Sardegna Promozione viene riammesso nell’amministrazione di provenienza. – Sei milioni di euro per l’utilizzo del formaggio invenduto per i Paesi in via di sviluppo e otto milioni tra il 2011 e il 2012 per diversificare la produzione oltre quella di pecorino Romano Dop a favore di altri formaggi (almeno 20 mila litri). – 15 milioni tra il 2011 e 2013 per favorire la filiera alimentare e competitivita’ imprese trasformatrici. – Istituzione di un osservatorio del latte ovicaprino (300 mila euro annui). – Una campagna di educazione alimentare nelle scuole della Sardegna. – 500 mila euro annui (2011-2013) per un piano di gestione degli acquisti delle materie prime e dei mezzi tecnici. – Sostegno alla realizzazione degli impianti per la produzione di energia rinnovabile sino 200 MW nelle aziende agricole con sette milioni di euro sino al 2013. – 10 milioni di euro annui per il biennio 2010-2011 a favore delle imprese per migliorare ed innovare i processi manageriali e favorire la costruzione di un piano coordinato di offerta delle produzioni. – 4 milioni di euro annui per il triennio 2011-2013 per favorire il consolidamento di una filiera cereagricola di qualita’. – Sostegno alle aziende suinicole per la realizzazione di strutture azienali di allevamento. – 850 mila euro per il 2011 per l’acquisto di scorte di vaccino spento contro la blue tongue e garantire la movimentazione dei ruminanti fuori dal territorio regionale. – Un contributo di 200 mila euro alle Universita’ della Sardegna per il supporto tecnico all’assessorato dell’Agricoltura. – 5 milioni di euro vanno ad Argea per rilasciare cogaranzie e controgaranzie a favore delle piccole e medie imprese agricole che sottoscrivano contratti quadro regionali di filiera e sono definiti degli interventi a favore del ricambio generazionale in agricoltura attraverso le risorse del fondo gestito dall’Istituto di servizi per il mercato agricolo (Ismea). – Per i centri di raccolta latte e macelli mobili la spesa prevista e’ di 3 milioni annui per il 2011 e 2012, soldi che potranno essere erogati con il parere della commissione consiliare competente. – 600 mila euro per il 2011 per la valorizzazione delle produzioni ovine (tracciabilita’ delle carni e destagionalizzazione delle produzioni), affidata alle agenzie Agris e Laore. – 2 milioni di euro ai consorzi di bonifica per pagare il personale stagionale. – 6 milioni (2011-2013) per abbattere interessi dei crediti agricoli. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.