Sardegna: Galan sia il nostro padrino. Il Ministro ai pastori: presto tavolo della filiera nazionale

”Il ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, diventi il paladino di pastori, contadini e dei pescatori sardi”. E’ l’appello che l’assessore regionale dell’Agricoltura, Andrea Prato, rivolge al responsabile del Ministero delle Politiche agricole, anche in vista del question time che Galan terra’ alla Camera. ”La misura e’ colma: il comparto ovino non riceve l’attenzione che merita, i pastori vengono addirittura sbeffeggiati sulla rete ammiraglia della Rai, le nostre tonnare fisse sono a rischio estinzione perche’ le quote destinate non sono sufficienti perche’ le imprese sopravvivano, l’ippica sarda e’ snobbata nonostante cavalli e fantini sardi siano riconosciuti fra i migliori al mondo – ha sottolineato l’Assessore – faccio ricorso alla sensibilita’ del ministro affinche’ si inverta questa rotta e si restituisca, anche a livello nazionale, la giusta dignita’ all’agricoltura e alla pesca della Sardegna”. ”La Regione sta investendo risorse mai viste prima e programmi all’avanguardia per il settore ovi-caprino, che costituisce l’ossatura della nostra economia agricola, ma a livello governativo occorre uno sforzo in piu’ – ha aggiunto Prato – perche’ solo con un lavoro straordinario comune, Regione-Governo, si possa ridare speranza alle nostre imprese. Anche sul fronte delle tonnare fisse e’ necessario che il Governo faccia uno sforzo per premiare i sistemi di pesca piu’ selettivi. La prima occasione utile sara’ la prossima riunione, prevista a fine mese, della Commissione centrale della pesca e dell’acquacoltura in cui si discutera’ il contenuto di una bozza di decreto ministeriale che ripartisce tra i diversi sistemi di pesca le quote per la pesca del tonno rosso”.
Dal canto suo, il Ministro delle Politiche agricole e’ disponibile ad incontrare i pastori sardi, protagonisti nei mesi scorsi di una diffusa protesta che ha bloccato strade e aeroporti, ”anche in previsione della convocazione di una nuova riunione del tavolo della filiera nazionale”. Lo ha affermato lo stesso Galan nel corso del question time alla Camera. ”La crisi del settore e l’importanza di questo settore per l’economia sarda e per quella nazionale mi e’ nota”, ha sottolineato, e rispondendo all’interrogazione ha respinto l’accusa di una predilezione del governo per gli agricoltori e i pastori del Nord Italia. ”Una diversita’ di trattamento tra produttori di latte del Nord e pastori sardi non mi puo’ essere rimproverata”, ha precisato. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.