Sequestrate a Bologna 2 tonnellate di germogli di soia irregolari

Oltre due tonnellate di semi di soia, privi di tracciabilità e di provenienza ignota, sono state sequestrate dai carabinieri del Nas di Bologna. Erano pronte per la distribuzione, in un laboratorio abusivo di produzione del prodotto tipico dell’alimentazione cinese. Al piano terra di un condominio, in locali fatiscenti e sporchi, era stata allestita una serra per la coltivazione dei germogli, che venivano poi custoditi in una cella frigo in sacchetti di polietilene non per alimenti.
L’intervento dei militari del Nas, in collaborazione con l’Arma territoriale, ha bloccato una imminente spedizione del prodotto, che era destinato a negozi e a ristoranti etnici. Dove, per altro, veniva trasportato senza alcuna documentazione fiscale di vendita e utilizzando mezzi privi delle caratteristiche necessarie per il trasporto di alimenti. I Nas sono intervenuti nell’ambito delle attività di controllo nel settore della cosiddetta alimentazione etnica sulla base delle informazioni acquisite dall’Ufficio Settore Salute del Comune di Bologna. Su proposta dei carabinieri, il competente ufficio comunale ha emesso un’ordinanza che dispone l’immediata sospensione dell’attività illecita, lo smantellamento della serra e la distruzione dei prodotti sequestrati. (ANSA).

Un Commento in “Sequestrate a Bologna 2 tonnellate di germogli di soia irregolari”

Trackbacks

  1. Maxi sequestro germogli soia a Bologna – ANSA.it | Sindacato UNSIAU

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.