Servono certezze per il tabacco

Questa mattina Fai-Flai-Uila hanno inviato una lettera al ministro delle politiche agricole e forestali Luca Zaia per richiamare la sua attenzione sulla drammatica situazione che il settore tabacchicolo si trova ad affrontare. Ne da’ notizia Pietro Pellegrini segretario azionale della Uila-Uil, spiegando che ”a distanza di quasi 1 anno dall’incontro del tavolo del tabacco con Fai-Flai-Uila e organizzazioni professionali e dei trasformatori, nonostante le continue rassicurazioni non e’ stato finanziato quasi nulla”. ”La situazione di incertezza in cui si trovano oggi decine di migliaia di lavoratori e lavoratrici del tabacco deve finire – ha affermato Pellegrini, sottolineando che – ci attendiamo risposte immediate, perche’ mancano solo poche settimane prima che le mancate decisioni colturali dei tabacchicoltori rendano la crisi irreversibile”. Secondo Pellegrini e’ ”indispensabile che il Mipaaf concluda la trattativa tra Governo italiano e la Commissione Europea per l’innalzamento del massimale per gli aiuti agro-ambientali e concluda gli accordi pluriennali con i grandi clienti manifatturieri del tabacco italiano”. Ovvero la Bat, la Philip Morris, L’Imperial Tobacco, la Japan Tobacco e, per il sigaro toscano, Manifatture Sigaro Toscano della famiglia Maccaferri (nda). (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.