Sfir: lo zucchero sequestrato dai Nas non è destinato all’alimentazione

carabinieri Sono entrambi della Sfir e sono stati dismessi negli anni scorsi (nel 2006 quello di San Pietro in Casale, nel 2007 quello di Pontelagoscuro) i due stabilimenti di produzione di zucchero nel mirino degli accertamenti dei carabinieri del Nas di Bologna. Sia a S.Pietro in Casale che a Pontelagoscuro i militari hanno trovato i locali in cui era depositato lo zucchero in condizione di abbandono. Il gruppo Sfir, associato a Unindustria Ferrara, ha diffuso successivamente una nota in cui spiega che i sequestri ”si riferiscono ai provvedimenti dei Nas risalenti al 23 settembre scorso” e che i due stabilimenti interessati hanno gia’ cessato la produzione rispettivamente negli anni 2005 (San Pietro in Casale) e 2007 (Pontelagoscuro) ”in conseguenza della riforma comunitaria del settore”. Inoltre, lo zucchero giacente nei due stabilimenti ”non e’ destinato alla alimentazione umana, ma bensi’ ad un processo di rilavorazione industriale”. Per quanto riguarda lo zucchero di San Pietro in Casale, ”e’ gia’ stato disposto il dissequestro il 13 ottobre”, e per quanto riguarda quello di Pontelagoscuro ”e’ in corso procedura per ottenere analogo dissequestro, procedura che gia’ nel breve periodo si ritiene possa avere esito favorevole”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.